Ipotiroidismo negli anziani, come comportarsi?

" L'ipotiroidismo negli anziani è una patologia di non semplice identificazione, poiché sussiste la comorbilità con altri eventi. Come comportarsi in questi casi? "

Data: 20/12/18 | Vista: 38

Ipotiroidismo negli anziani, come comportarsi?

Ipotiroidismo negli anziani, lo screening prima di tutto

Non è semplice riuscire ad individuare l'ipotiroidismo negli anziani, poiché i sintomi di questa patologia si confondono con quelli di altre malattie già presenti, così che stabilire una diagnosi sia davvero complesso. Per ovviare a ciò, l'unica soluzione è uno screening puntuale presso uno specialista. 

Ma andiamo con ordine e, prima di approfondire l'argomento di oggi, ti ricordiamo che se cerchi la casa di riposo per anziani o la casa famiglia per anziani più vicina a te, puoi consultare le nostre sezioni dedicate: ti basta un click per saperlo subito! 

Che cos'è l'ipotiroidismo?

L'ipotiroidismo è una patologia afferente la tiroide che può essere diagnosticata a qualunque età e che consiste nell'azione insufficiente degli ormoni tiroidei a livello tissutale. In letteratura, si distinguono due diverse tipologie di ipotiroidismo legato agli anziani, ovvero:

  • ipotiroidismo subclinico: sussiste un incremento sostenuto del TSH, ma al contempo i livelli di T4 e T3 restano nel normale range di riferimento
  • ipotiroidismo manifesto: sussiste allorché le concentrazioni sieriche degli ormoni vanno ben oltre la soglia del range di riferimento. È la condizione più grave delle due indicate

Solitamente, ipotiroidismo colpisce in misura maggiore le donne. 

Sintomi dell'ipotiroidismo negli anziani

I sintomi dell'ipotiroidismo negli anziani non sono di facile definizione, perché potrebbero confondersi con altri già causati da patologie preesistenti. In linea generale, però, possiamo asserire che un anziano affetto da ipotiroidismo potrebbe riscontrare brividi, crampi muscolari, stipsi, senso di stanchezza generico e/o astenia, calo ponderale, perdita dell'equilibrio, cute secca, perdita dei capelli, problemi muscolo-scheletrici e depressione. Un altro tipico sintomo legato all'ipotiroidismo negli anziani è l'incontinenza. 

Diagnosi e cura dell'ipotiroidismo nella terza età

Il miglior modo per combattere i problemi alla tiroide è la prevenzione: dunque, qualunque età si abbia, è bene eseguire un controllo periodico degli ormoni tiroidei e del TSH. La letteratura, addirittura, consiglia un controllo ogni 5 anni per le donne già a partire dai 35 anni, mentre gli uomini a partire dai 65 anni in poi. Lo screening viene effettuato attraverso delle semplici analisi del sangue, ma in alcuni casi può essere necessaria una visita da uno specialista, soprattutto se qualche valore risulta anche solo appena alterato. 

La cura è solitamente di tipo farmacologico, che solo uno specialista può prescrivere in base alla propria situazione clinica, ma di fondamentale importanza ricopre anche la dieta alimentare da seguire. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Scopri subito le case di riposo e le case famiglia per anziani più vicine a te: ti basta un semplice click! 


Contatta le strutture della tua zona!

Invia una richiesta di assistenza per la persona anziana alle strutture della tua zona e sarai ricontattato in pochi istanti per informazioni sui costi e servizi. Cosi potrai scegliere la soluzione migliore per te!

  • Inserire solo numeri o spazi
  • Inserire una email valida tipo email@nomedominio.it


Torna Su