Demenza senile, come riconoscere i sintomi iniziali?

" Le caratteristiche della demenza senile: i sintomi iniziali da prendere in considerazione come campanelli d'allarme e i consigli per la prevenzione. "

Data: 2/1/15 | Vista: 2010

Demenza senile, come riconoscere i sintomi iniziali?

Demenza senile: le sue caratteristiche principali e i sintomi

La demenza senile è una delle patologie più comuni tra le persone anziane. In realtà il termine può racchiudere in sé patologie diverse che hanno, tuttavia, caratteristiche in comune come, per esempio, l'area colpita: il cervello dell'anziano.

Continua a leggere per saperne di più e se sei in cerca di assistenza per un anziano, scopri le case famiglia e le case di riposo più vicine a te!

Demenza senile, i sintomi principali da tenere in considerazione

Sebbene, come anticipato, sotto la definizione di demenza senile possano rientrare patologie diverse, in buona parte dei casi queste hanno dei sintomi in comune, dei campanelli d'allarme iniziali che, se riconosciuti in tempo, possono rallentare il decorso della patologia permettendo all'anziano che ne soffre di iniziare le adeguate terapie per avere una qualità della vita migliore.

Generalmente i sintomi da tenere in considerazione sono in stretta relazione con le funzioni cerebrali: vuoti di memoria (difficoltà a ricordare eventi recenti, i nomi delle persone, le date, ecc), cambiamenti nel carattere (una maggiore aggressività, per esempio), senso di disorientamento anche in ambienti familiari.

In presenza di sintomi come questi è necessario parlarne con il medico curante in modo da poter valutare, eventualmente, a quali terapie può essere necessario sottoporre l'anziano.

È possibile prevenire la demenza senile?

La demenza senile è una patologia che non ha una causa ben precisa ma diversi fattori di rischio. L'età, il sesso, lo stile di vita, la predisposizione genetica, per esempio, sono alcuni degli elementi che possono determinare l'insorgenza di patologie correlate al deterioramento delle cellule cerebrali come le demenze senili.

Su alcuni di questi fattori di rischio, come l'età e la predisposizione genetica, non è possibile intervenire. Migliorando lo stile di vita nell'età adulta, però, è possibile ridurre il rischio dell'insorgenza di tale patologia. Il regolare esercizio fisico e una dieta bilanciata sono fondamentali perché aiutano a fornire all'organismo gli elementi necessari a vivere in salute. Allo stesso modo è necessario evitare un uso eccessivo degli alcolici ed evitare il fumo.

Se hai bisogno di assistenza per un anziano affetto da demenza senile, scopri le case di riposo e le case famiglia più vicine a te!

Contatta le strutture della tua zona!

Invia una richiesta di assistenza per la persona anziana alle strutture della tua zona e sarai ricontattato in pochi istanti per informazioni sui costi e servizi. Cosi potrai scegliere la soluzione migliore per te!

  • Inserire solo numeri o spazi
  • Inserire una email valida tipo email@nomedominio.it

"Demenza senile, come riconoscere i sintomi iniziali? "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su