Attivita fisica e anziani, ecco quanto bisogna praticarne

" L'attività fisica per gli anziani è molto importante perché aiuta a vivere meglio e in salute più a lungo. Scopri sul sito i consigli del Ministero della Salute! "

Data: 25/11/15 | Vista: 1191

Attivita fisica e anziani, ecco quanto bisogna praticarne

Attività fisica e anziani: bisogna praticarne almeno per 150 minuti a settimana!

L'attività fisica per gli anziani è molto importante perché se abbinata a una sana alimentazione e praticata nel rispetto delle proprie caratteristiche fisiche aiuta a vivere meglio e a combattere alcune delle tipiche malattie che possono sopraggiungere nel corso della Terza Età.

Continua a leggere per scoprire i consigli del Ministero della Salute e se sei in cerca di una struttura di assistenza, scopri le case-famiglia per anziani e le case di riposo più vicine a te!

Attività fisica e anziani: almeno 150 minuti a settimana

Il Ministero della Salute indica 150 minuti a settimana il limite minimo temporale da dedicare all'attività fisica, un lasso di tempo che sarebbe già sufficiente a garantire all'organismo i benefici che essa riesce a mettere a disposizione.

Gli anziani, inoltre, dovrebbero preferire gli esercizi volti a migliorare l'equilibrio e la coordinazione così da rinforzare i muscoli e ridurre il rischio di cadute accidentali. Il Ministero della Salute precisa, inoltre, che per attività fisica non è da intendersi esclusivamente lo sport ma anche le attività lavorative manuali e i normali movimenti della vita quotidiana come il passeggiare, il ballare, l'andare in bicicletta, ecc.

Chi, per diversi motivi, non avesse la possibilità di dedicare all'attività fisica almeno 150 minuti a settimana dovrebbe praticarla almeno 3 volte a settimana preferendo sempre le attività volte a migliorare la coordinazione e l'equilibrio.

I vantaggi dell'attività fisica per gli anziani

Oltre a indicare orientativamente il tempo da dedicare all'attività fisica e quali esercizi preferire, il Ministero della salute sottolinea anche quelli che sono alcuni dei più importanti vantaggi che il passaggio da una vita sedentaria a una più attiva mette a disposizione degli anziani.

Il ritardare l'invecchiamento è uno di questi, insieme alla prevenzione dell'osteoporosi e delle disabilità. L'attività fisica, inoltre, protegge dalla depressione e dalla riduzione delle facoltà mentali e aiuta a prevenire il rischio di cadute accidentali.

Riuscire ad abbinare all'attività fisica uno stile di vita equilibrato, poi, sarebbe l'elemento in più che ci permetterebbe di vivere in salute ancora più a lungo.

Se sei alla ricerca di una struttura di assistenza per gli anziani, scopri la casa-famiglia o la casa di riposo più vicina a te!

Contatta le strutture della tua zona!

Invia una richiesta di assistenza per la persona anziana alle strutture della tua zona e sarai ricontattato in pochi istanti per informazioni sui costi e servizi. Cosi potrai scegliere la soluzione migliore per te!

  • Inserire solo numeri o spazi
  • Inserire una email valida tipo email@nomedominio.it

"Attivita fisica e anziani, ecco quanto bisogna praticarne "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su