Anziani e tatuaggi, cosa accade quando si invecchia

" Oggi è molto facile trovare giovani ricoperti di tatuaggi, ma sai cosa accade ai tatuaggi da anziani? Una curiosità che troverai molto divertente! "

Data: 28/5/18 | Vista: 354

Anziani e tatuaggi, cosa accade quando si invecchia

Anziani e tatuaggi, chi l'ha detto che i nonni debbano essere convenzionali?

Quando si parla di tatuaggi, in genere, si pensa ai più giovani, che hanno voglia di trasgressione o di distinguersi dalla massa indossando una sorta di seconda pelle. Eppure, non mancano gli anziani con i tatuaggi, coloro che, esattamente come i giovani d'oggi, avevano a loro tempo voluto decorare il proprio corpo con dei disegni indelebili. Di certo, la curiosità è quella di sapere se adesso quei tatuaggi sono esattamente come in gioventù e, soprattutto, se ci sono problemi per la pelle, oltre che alla mera estetica del disegno.

A breve ne parleremo più approfonditamente, ma intanto perché non dai uno sguardo alle nostre sezioni dedicate alle case di riposo e alle case famiglia in Italia? Il servizio è semplice e gratuito e puoi trovare subito la struttura più vicina a casa tua. 

Come diventano i tatuaggi dopo anni

I tatuaggi, quando si invecchia, cambiano? La risposta è la più semplice del mondo: assolutamente no. Lo dimostrano i tantissimi anziani con tatuaggi, che ancora oggi sfoggiano i loro disegni sulla pelle con orgoglio.  

Infatti, il disegno resta pressoché inalterato, non subisce particolari modifiche né nei bordi, né nella colorazione: l'unica cosa ad essere diversa è la pelle del soggetto, che naturalmente è invecchiata a dispetto del tatuaggio. Di certo è fondamentale che a suo tempo il tatuaggio sia stato fatto da un professionista competente e disegnato con materiali di prima qualità: in fondo, se ci pensi, il tatuaggio diventa una seconda pelle e pertanto non ci si può permettere il lusso di scherzare con la salute. 

La pelle dell'anziano e i tatuaggi: come prendersene cura?

Sappiamo bene quanto la pelle di un anziano possa essere delicata, dunque prendersene cura è fondamentale sempre e in ogni caso. Allorché parliamo di anziani tatuati, le normali cure quotidiane di idratazione della pelle vanno anche a vantaggio del tatuaggio stesso: infatti, è risaputo che con il passare degli anni i colori del tatuaggio tendendo a schiarirsi un po', specie quelli delle sfumature o quelli colorati, mentre quelli molto scuri sono più resistenti.

Per mantenere un tatuaggio giovane, però, è importante prendersi cura sempre del proprio tattoo e non solo da anziani! La pelle deve essere idratata usando prodotti specifici e possibilmente senza siliconi, parabeni e paraffina, che tendono a rovinare l'epidermide e, nel tempo, a squamarla. Importante è anche idratarsi dall'interno, bevendo tanta acqua e mangiando frutta e verdura di stagione. 

Da anziani queste buone abitudini non devono mancare e ciò non solo per stare bene e sentirsi meglio, ma anche per prendersi cura della propria pelle e tenere in perfette condizioni i tatuaggi!

Cerchi assistenza per un anziano? Scopri subito la casa famiglia o la casa di riposo più vicina a te! 


Contatta le strutture della tua zona!

Invia una richiesta di assistenza per la persona anziana alle strutture della tua zona e sarai ricontattato in pochi istanti per informazioni sui costi e servizi. Cosi potrai scegliere la soluzione migliore per te!

  • Inserire solo numeri o spazi
  • Inserire una email valida tipo email@nomedominio.it

"Anziani e tatuaggi, cosa accade quando si invecchia "

Voto: 5 su 5
di 2 votanti.

Voti Articolo


Torna Su